Oltre 120 Anni di Storia

 

La storia del Faro di Punta Fenaio inizia nel 1883, anno di inaugurazione.

Il Faro venne realizzato dalla Marina Militare, all’epoca denominata Regia Marina, per consentire l’illuminazione della parte settentrionale dell’Isola del Giglio, data l’ormai scarsa illuminazione fornita dal preesistente faro delle Vaccarecce, il più antico dell’Isola.

L’infrastruttura è costituita da una torre a sezione ottagonale in muratura bianca e rossa, che si eleva davanti alla parte centrale della facciata orientata verso il mare di un fabbricato a pianta rettangolare, disposto su due livelli, che si caratterizza per la muratura in intonaco rosso e che in passato ospitava le abitazioni dei guardiani e della Marina Militare prima della sua definitiva automatizzazione.

In oltre 120 anni di storia, il Faro di Punta Fenaio ha ascoltato e scritto racconti unici e adesso è pronto per scrivere una nuova storia.

La tua.

Il Faro di Punta Fenaio su Wikipedia

 

Il faro del Fenaio è un faro marittimo del mar Tirreno che si trova nella parte settentrionale dell’Isola del Giglio, nell’omonimo territorio comunale, sul promontorio di punta del Fenaio. Ad alimentazione elettrica e ad ottica fissa, la luce è prodotta da una lampada alogena da 1000 W, con tre lampi bianchi ogni 15 secondi della portata di 16 miglia nautiche. L’infrastruttura è dotata anche di una lampada di riserva della portata di 12 miglia nautiche, che entra in funzione in caso di guasto o malfunzionamento della lampada principale.

leggi di più